Home > Catalogo > Restauro, Recupero e Conservazione > Architettura d'oggi e restauro

Architettura d'oggi e restauro

Architettura d'oggi e restauro
Un controllo antico-nuoco

Consegna: 3 giorni (spedizioni il mercoledì)

di: Giovanni Carbonara
Editore: UTET Wolters Kluwer Italia Giuridica s.r.l.
Anno: 2011

Testo: italiano
€ 25,00 infoaggiungi al carrello

Descrizione

Il tema del rapporto tra antico e nuovo è oggi di grande attualità nel mondo del restauro e dell’architettura: si tratta dell’inserimento dell’architettura contemporanea nei centri antichi delle nostre città, ossia di come definire il rapporto fra nuove costruzioni e ambiente circostante. Emerge su tutti il grande tema della ‘qualità del progetto’. Il volume Architettura d’oggi e restauro, curato da una delle firme più prestigiose del mondo del restauro in Italia, riassume le categorie concettuali sul tema e di propone alcune ‘categorie’ interpretative (ed anche esemplificative) delle diverse modalità odierne d’approccio architettonico alle preesistenze storiche, affrontando i modi progettuali e operativi, sia nel restauro sia nella progettazione architettonica sia anche sul confine tra recupero riqualificazione e ristrutturazione. È insieme unaguida e un’antologia delle voci del mondo del restauro, che offre a tutti – docenti, professionisti, studenti – un panorama critico sul tema del rapporto tra architettura nuova e preesistente. Contenuti 1) Lo stato della questione 2) Il confronto antico-nuovo 3) Uso e abuso del ‘patrimonio’ 4) L’opera architettonica e i margini della sua modifica 5) Alcuni criteri d’analisi e d’interpretazione 6) L’architettura fra costrizione e transitorietà 7) Riflessioni sull’unità di metodo nel restauro 8) Modalità di approccio architettonico alle preesistenze storiche 9) Categorie ed esempi: una prima classificazione 10) Dai criteri alle realizzazioni 11) Note sulla formazione e sul ruolo dell’architetto ‘restauratore’ 12) Qualche riflessione antologica sul ruolo della storia

Carrello

Nel tuo carrello ci sono 13 articolo/i per un totale di 335,52 euro